Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA COM'ERA

SALUTI DA CATANIA

GIOCHI PEDUTI

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Primi piatti

______________________________________________________________________

 

CAVIATEDDI

 

Ingredienti:

300 gr. di farina bianca

50 gr. di pecorino grattugiato

Salsa di pomodoro o ragù di carne

Olio d'oliva

Sale

 

Preparazione: 

Versate su un piano la farina e impastatela con un pizzico di sale, una cucchiaiata d’olio e l'acqua necessaria per ottenere un impasto morbido. Dividetela a pezzi che rotolerete sul piano, in modo da farne dei bastoncini piccoli che taglierete a pezzetti lunghi circa un centimetro. Premete su ognuno con il pollice dandogli la forma di una conchiglietta. Sistemate i cavatieddi su una tovaglia infarinata e lasciateli riposare per un'ora e mezza. Quindi cuoceteli e serviteli conditi o con la salsa di pomodoro o con il ragù di carne, spolverizzandoli con il pecorino grattugiato.

 

______________________________________________________

LASAGNE ALLA SICILIANA

 


Ingredienti:

500 gr. di farina bianca

3 uova

700 gr. di pomodori maturi

300 gr. di ricotta

50 gr. di pecorino grattugiato

Cipolla, prezzemolo e basilico

Burro

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Impastate su di un piano, la farina con le uova intere, un pizzico di sale e una cucchiaiata d'olio. Stendete la pasta a sfoglia e ritagliatela in rettangoli di 4-6 cm. di lato, che stenderete su una tovaglia infarinata. In una casseruola, fate appassire una cipolla tritata con un cucchiaio di prezzemolo; aggiungete i pomodori sbucciati e passati al setaccio, e qualche fogliolina di basilico. Salate, pepate e lasciate cuocere la salsa per circa 20 minuti. In abbondante acqua salata, lessate le lasagne, scolatele e mettetele a strati in una teglia unta di burro, e cospargete ogni strato con la salsa di pomodoro e con le fettine di ricotta, spolverizzando con il pecorino grattugiato. Fate gratinare le lasagne in forno caldissimo per 20 minuti, quindi servitele.

 

__________________________________________________________

 

MACCHERONI DI VERDURE

Ingredienti:

600 gr. di maccheroncini

800 gr. di fave fresche

600 gr. di piselli

4 carciofi

Una cipolla

50 gr. di pecorino grattugiato

Olio d'oliva

Sale, pepe e limone

 

Preparazione: 

Mondate i carciofi, tagliateli a spicchi ed immergeteli per una mezzora in acqua acidulata con il succo di limone. Sgranate fave e piselli. In un capace tegame fate appassire una cipolla, aggiungete i carciofi, e dopo una decina di minuti le fave e i piselli. Mescolate le verdure, salate, pepate e bagnate poi con un mestolo di acqua calda. Terminate di cuocere a fuoco bassissimo, nel frattempo lessate i maccheroncini. Scolateli ed uniteli alle verdure, spolverizzate con il pecorino grattugiato e servite.

 

____________________________________________________________

 

MACCHERONI ALLA SICILIANA

 

Ingredienti:

400 gr. di maccheroni

400 gr di pomodori maturi

300 gr. di melanzane

Aglio, basilico e prezzemolo

Parmigiano grattugiato

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Mondate le melanzane, tagliatele a dadini e tenetele sotto sale per mezz'ora. Scottate i pomodori in acqua bollente, spellateli e spezzettateli. In una casseruola fate rosolare uno spicchio d'aglio schiacciato, quando è dorato, toglietelo e aggiungete le melanzane, lavate ed asciugate. Soffrigetele per qualche minuto a fuoco bassissimo, aggiungete quindi i pomodori, un cucchiaio di prezzemolo tritato, qualche fogliolina di basilico, sale e abbondante pepe. Fate lessare la pasta e conditela con il sugo, spolverizzando con il parmigiano grattugiato.

 

_______________________________________________________

 

PASTA CON BROCCOLI

 

Ingredienti:

400 gr. di pasta

Un cavolfiore di 600 gr. circa

50 gr. di pecorino grattugiato

Cipolla

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione:

Pulite, lavate e lessate il cavolfiore. Scolatelo quando sarà ancora al dente e tagliatelo a piccoli cespi. Tagliate la cipolla a fettine sottili, rosolatela in padella con abbondante olio, aggiungete poi il cavolfiore ed un pò della sua acqua. Salate, pepate, mescolate delicatamente e lasciate insaporire. Intanto avrete fatto cuocere la pasta. Scolatela e servitela condita con i broccoli ed il pecorino grattugiato.


_____________________________________________________________

PASTA CON LE ACCIUGHE E LA MOLLICA

 

Ingredienti:

400 gr. di pasta corta

400 gr. di pomodori maturi

150 gr. di pan grattato

4 acciughe salate

Aglio e prezzemolo

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Dissalate e diliscate le acciughe. Immergete i pomodori per due minuti in acqua bollente, poi sbucciateli e passateli al setaccio. In una casseruola, con un pò d'olio, fate dorare due spicchi d'aglio. Togliete l'aglio e mettete le acciughe. Mescolatele per farle sciogliere, aggiungete quindi i pomodori, un cucchiaio di prezzemolo tritato, sale e pepe, e cuocete a fuoco basso per 15 minuti circa. Contemporaneamente in una padella fate dorare il pan grattato, mescolandolo continuamente. Dopo aver lessato la pasta, mescolatela con il sugo e spolverizzate con il pan grattato.

 

___________________________________________________________

 

PASTA CON LE SARDE

Ingredienti:

400 gr. di maccheroni

300 gr. di sarde

150 gr. di finocchio selvatico

Un cucchiaio d’uva sultanina

Un cucchiaio di pinoli

4 acciughe salate

Aglio e cipolla

Una bustina di zafferano

Olio d'oliva

Sale e pepe

Farina

 

Preparazione: 

Friggete le sarde, dopo averle pulite, togliendo sia la testa che la lisca, e averle infarinate. Lessate i finocchi in abbondante acqua salata, e a cottura ultimata, scolateli e tritateli. Nell'acqua di cottura dei finocchi, cuocerete i maccheroni, scolandoli al dente. Adesso preparate una salsa, rosolando nell'olio la cipolla tritata, aggiungendo i finocchi tritati, i filetti d'acciuga spezzettati, l'aglio, l'uva sultanina, i pinoli, un pò di pepe e lo zafferano. Condite i maccheroni con questa salsa, conservandone qualche cucchiaiata. Ungete quindi una pirofila e ponetevi a strati i maccheroni e le sarde, aggiungendo infine la salsa messa da parte. Infornate per 10 minuti.

 

________________________________________________________________

 

PASTA CON LE SARDE alla palermitana

 

Diverse sono le varianti per questo piatto: sarà rossa se si decide di aggiungere il concentrato di pomodoro, o bianca nel caso in cui la si preferisca con un pizzico di zafferano. C’è chi al posto della cipolla utilizza lo scalogno, chi sfuma il soffritto con il vino, chi ne termina la cottura al forno; comunque la si servi però la pasta con le sarde ed il finocchietto selvatico ha il magico potere di lasciarsi amare.


Ingredienti per 4 persone:

 

circa 350 g di pasta

1 Kg di Sarde (circa 570 g da pulite)

500 g di Finocchietto selvatico di montagna

1 Cipolla

50 g di Concentrato di pomodoro

3 filetti di Acciughe

2 cucchiai di Passoline e pinoli

Sale, Pepe, Olio

 

Formato di pasta consigliato:

bucatini o spaghettoni

 

Per guarnire:

4 cucchiai di Pangrattato

 

Esecuzione del piatto:

La prima cosa da fare sarà pulire, eviscerare e diliscare le sarde, operazione che vi permetterà di ottenere solo la polpa di pesce.


Pulite e mondate i finocchietti, tagliando ed eliminando le parti più dure; lessateli in abbondante acqua salata. Serviranno circa trenta minuti per la cottura, da cotti scolate bene i finocchietti, tagliuzzateli a tocchetti e metteteli da parte. Conservate anche l'acqua di cottura che servirà sia per il condimento che per buttare la pasta.


Pulite e affettate finemente la cipolla, trasferitela in un tegame con un generoso filo d’olio e lasciatela rosolare. Aggiungete prima i filetti di acciuga, fateli “sciogliere”, poi le sarde e soffriggetele per un paio di minuti, aggiungete il concentrato di pomodoro e un mestolo di acqua della cottura dei finocchietti che avrete tenuto da parte. Aggiungete ancora passoline e pinoli, i finocchietti tritati e aggiustate di sale e pepe. Mescolate il condimento in modo da amalgamare bene le varie componenti quindi cuocete per circa 15 minuti, se servisse potete aggiungere ancora un mestolo di acqua di cottura dei finocchietti.


Aggiungete altra acqua a quella residua di cottura dei finocchietti, portate a bollore e utilizzatela per cuocere la pasta. Intanto tostate il pangrattato in padella, con un filo d’olio. Appena la pasta sarà al dente, maneggiatela con il condimento e servitela cosparsa di pangrattato tostato.

 

__________________________________________________________

       

 

PASTA CON IL NERO DELLE SEPPIE



Ingredienti:

400 gr. di pasta lunga

400 gr. di seppie

400 gr. di pomodori

Pecorino grattugiato

Cipolla e prezzemolo

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Pulite le seppie, mettendo da parte la vescichetta contenente il liquido nero. In una casseruola fate appassire la cipolla e un cucchiaio di prezzemolo tritati, aggiungete le seppie tagliate a pezzetti, e quando sono insaporite mettete i pomodori sbucciati e passati al setaccio. Salate, pepate e lasciate cuocere a fuoco lento per 30 minuti. Adesso potete aggiungere il liquido nero e continuare la cottura per altri 10 minuti. Lessate gli spaghetti, scolateli e versateli nella casseruola con le seppie, mescolate ed aggiungete abbondante pecorino grattugiato. Quindi servite.

 

__________________________________________________________

 

PASTA CON LE ZUCCHINE

 

Ingredienti:

400 gr. di spaghetti

400 gr. di zucchine

Olio d'oliva

Pecorino grattugiato

Sale

 

Preparazione: 

Spuntate le zucchine, e dopo averle lavate tagliatele a fette e friggetele, fino a farle dorare. Scolatele, spruzzatele di sale e tenetele al caldo. Lessate gli spaghetti, scolateli e versateli su un piatto da portata, conditeli con un pò dell'olio di frittura, con le zucchine fritte e con abbondante pecorino grattugiato, e servite

 

____________________________________________________

  

PASTA CON I BROCCOLI ARRIMINATI

 

La pasta con i broccoli "arriminati" è una di quelle ricette siciliane doc che bisogna assolutamente provare!  La parola "arriminati" altro non vuol dire che "mescolati" e siccome per mescolare la pasta con i broccoli si utilizza un tegame capiente, questa pasta viene anche chiamata "pasta con i broccoli in tegame".

 

  Difficoltà: 
Bassa  

  Tempo di preparazione: 
10 minuti

 

  Tempo di cottura: 
40 minuti circa

 

Per quanto riguarda il tipo di pasta da utilizzare in genere si usano i bucatini ma anche della pasta corta tipo penne, rigatoni e ziti. Ci stanno molto bene anche le caserecce e gli strozzapreti.

 

Per quanto riguarda le quantità, è consigliabile prepararne sempre un po' di più perché la pasta con i broccoli arriminati riscaldata in padella il giorno dopo è veramente fantastica! 

 

 Ingredienti per 6 persone:

500 gr. bucatini, caserecce, ziti...

1 cavolfiore grande

1 cipolla

4-5 filetti di acciuga sott'olio

uva passa e pinoli

1/2 cucchiaio di estratto di pomodoro (facoltativo)

olio d'oliva

sale, pepe

pangrattato tostato (facoltativo)                                                                                    

 

Procedimento per preparare la pasta con i broccoli arriminati

Pulite il cavolfiore e tagliatelo a cimette.

Sciacquatelo sotto l'acqua e mettetelo a bollire in una pentola capiente con acqua salata. Quando il cavolfiore sarà cotto, scolatelo e lasciatelo intiepidire.

Ricordate di non buttare l'acqua di cottura del cavolfiore nella quale cucinerete la pasta.

Tagliate il cavolfiore a piccoli pezzetti.

 Intanto preparate il soffritto.

Tritate finemente la cipolla e mettetela in una casseruola capiente (tegame o padella dai bordi alti). Aggiungete dell'olio d'oliva (non siate parsimoniosi) e lasciate soffriggere a fiamma dolce.

Aggiungete i filetti d'acciuga e scioglieteli nel soffritto.

Aggiungete i pinoli e l'uva passa precedentemente fatta rinvenire in un po' di acqua calda.

 In ultimo aggiungete l'estratto di pomodoro. Per sciogliere l'estratto di pomodoro dovete farlo con il dorso di un cucchiaio e aggiungendo un pochino d'acqua calda. L'estratto di pomodoro deve trasformassi in una salina, non deve restare a pezzi.

 

Lasciate soffriggere ancora per qualche minuto poi aggiungete i broccoli (cavolfiore) tagliati a pezzetti.

Mescolate, aggiungete un pochino di sale, un pochino d'acqua calda, coprite con un coperchio e lasciate stufare a fiamma vivace. Mescolate i broccoli di tanto in tanto e aggiungete un pochino d'acqua all'occorrenza.

I broccoli in tegame saranno pronti quando saranno diventati un tutt'uno con il soffritto (20-30 minuti). Si dovranno sfaldare, una sorta di crema di broccoli.

 A questo punto togliete una parte di condimento e tenetela da parte.

Cucinate la pasta nell'acqua in cui avete bollito il cavolfiore e quando mancheranno due, tre minuti alla fine della cottura trasferitela nella casseruola con i broccoli in tegame e finite la cottura (aggiungete acqua di cottura all'occorrenza).

 

Servite la pasta con i broccoli arriminati con un bel cucchiaio di condimento sopra, una spolverata di pepe e, se volete, del pangrattato tostato!

                            ___________________________________

 

________________________________________________________________________