Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA COM'ERA

SALUTI DA CATANIA

GIOCHI PEDUTI

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Le perle di Cettina

_______________________________________________________________

 

Le poesie che l'autrice mi ha inviato per pubblicarle nel sito. 

 

 

 

  FALO’ DI FOGLIE

 

Falò di foglie …

Si alzano 

gli ultimi sbuffi

di fumo

si dissolvono

in alto

sui rami del cedro

Vetro appena lustrato

è il cielo ...

Brina  sugli

alberi

del presto

mattino

Non è mai stato

così bello

il giardino

spoglio del

suo splendore

estivo

Tra i rampicanti di vite

e

 i biancospini appena nati

sono stecchi

le rose estive.

Scricchiola la ghiaia

il ruscello setoso

scompare

sotto il sentiero

imbrunisce il cielo

sopra il fumo dei falò.

 

                        Acireale  14/02/2014

 

 

**************

 

 

CANTANO I CIGNI

 

Cantano i cigni

l’ultimo canto

nella palude

stagnata

per il troppo gelo

 

Grigio sembra

l’orizzonte

dei miei sogni

legati all’aquilone

 

I pioppi lontani

salutano

l’ultimo arcobaleno

 

***************

 

 

 

HO CONSEGNATO AL VENTO

 

Ho consegnato al vento

le ninne nanne

sognate per te

dolce

nei ricordi consumati

dai continui passi

della nostalgia che

non vuole finire

 

Rimani ancora un po’

nel  mio cuore

e ascolterai

parole più belle

dell’amore stesso

più splendenti dell’aurora

che prepara

il calore del giorno.

 

***************

 

 

UNA NOTTE D’ ESTATE

 

Pensare a una notte d'estate

L'ibiscus cantava

Di bocche rosse 

Su volti innamorati

Musiche inebrianti

Di caldi corpi

Accarezzavano l'aria.

Volevamo con forza

Aggrapparci all'amore.

Stupivo ai tuoi occhi

In attesa di calde promesse...

Saranno le magie della notte!.

 

                                   1997

 

 

***************

 

 

VUOTA LA SEDIA

 

Vuota

la sedia

accanto al camino

i quadri

penzolano

sul mio cuore

non fa le fusa

il gatto

indispettito.

 

Ti aspettano

i ciclamini…

ancora

non  schiudono

i petali

in attesa

dei tuoi occhi

inteneriti

al loro biancore.

 

Vorremmo tutti

sentirti cantare

sulle note

del tango

non vale

il dispetto

del tuo andare

nulla rispetta

il mio dolore

profondo

nella fossa

di me

diventata

acqua di pozzo.

 

***************

 

 

LIVIDI  DELL'ANIMA

 

Lividi dell'anima

Grigiore

Paura di vivere

Troppo sazi di violenza e crudeltà

Simuliamo emozioni

Davanti al male quotidiano

Che sciupa i tratti delle donne

Che corrode i pensieri degli uomini

Che annega nel liquido amniotico

della disperazione

i sogni dei bambini …

Lividi dell'anima

Visibili a cuori attenti

Che non hanno paura del cielo.

                                   24/11/1998

 

 

***************

 

 

Leggiadre...

 

Leggiadre tra gli spazi scuri

splendide fiaccole

sono le stelle

rischiarano la notte

e sono più belle

attorno alla luna.

 

 

              29/11/2009

 

 

 

***************

 

 

 

Le tue mani

 

Le tue mani

e

il cielo

e più e più

nella pozza

d’acqua

vedo

rimpianti

tu dici

di un fiore

non sbocciato

sbiadito

negli anni

e pur dolce

semmai

pensato

nell’attimo

di uno

sguardo

distratto

 

***************

 

 

Ho sciolto il mio dolore

nel grembo delle tue mani.

Lontano il vento

ha finito di scuotere l’olmo

e nuvole capricciose

si confondono tra fumo e nebbia

Il tuo sorriso,

come stella impietosita

che attraversa le nuvole

è la sola luce.

Ritorna e poi ritorna

e come onda leggera

non sazia del mare

accarezza la mia vita.

 

 

                10-02-2011

 

 

***************

 

 

Ho consegnato al vento

le ninne nanne

sognate per te

dolce

nei ricordi consumati

dai continui passi

della nostalgia che

non vuole finire

 

Rimani ancora un po’

nel  mio cuore

e ascolterai

parole più belle

dell’amore stesso

più splendenti dell’aurora

che prepara

 

il colore del giorno.

 

 

***************

 

 

 

Chi vive l'umano

 

Ha colto il vero senso della vita

Il suo coraggio non conosce traguardo

La sua voglia di vivere

Si chiama infinita

Ma chi si riversa nelle idee

Nei soli pensieri del mondo

Dimentica la propria

Essenza

E la sua voce sarà

La falsa eco di mille voci

Silenziose

La semplicità corre e vince

Conosce sopra ogni saggezza

Il vero volto

Di questa finta umanità.

 

 

 

***************

 

 

UNA NOTTE D’ ESTATE

 

Pensare a una notte d'estate

L'ibiscus cantava

Di bocche rosse 

Su volti innamorati

Musiche inebrianti

Di caldi corpi

Accarezzavano l'aria.

Volevamo con forza

Aggrapparci all'amore.

Stupivo ai tuoi occhi

In attesa di calde promesse…

Saranno le magie della notte!.

 

                                   1997

 

 

***************

 

 

Catturo il silenzio

nell’antico borgo

 

Di lontano

le  morbide colline

riempiono

i vuoti spazi

di me

 

Lentamente

percorro

la semplicità

della vita …

 

Messe in mostra

antiche sacre rappresentazioni

di dolore e amore

e l’ago

instancabile

nel drappo rosso

e

sussurri

di ninne nanne

dagli usci accostati

e

grida festose

di bimbi

mi caricano

l’anima

di amore

 

***************

 

 

A mia figlia

 

Leggera

Nel respiro della notte

Farfalla

Desiderata invano

Nei sentieri

Dell’anima

Riarsa di te

Illusa

Del tuo azzurro

Aspetto…

Ma splendide

Appaiono

Improvvise

Le tue ali

Più luminose

Non sanno

Che essere

Carezza

Di una vita

 

***************

 

 

AD UN PADRE

 

Senza di te

in balia del vento

cerco i ricordi

i voli dei passeri

il profumo dei gelsomini

le tue mani oneste

il tuo conforto

nella corsa folle della vita.

Senza di te

si spengono

i fari luminosi dell’esempio

dell’andare in punta di piedi

degli sguardi teneri

che avvolgono la mia fragilità

Senza di te

cammino tra i cassetti della mente

cerco cuscini d’amore

tra petali di sospiri

e stelle cadenti

nel grande vuoto

della tua assenza.

 

 

*************** 

 

 

A Raffaella


Ora
tu
invisibile
trapassi la luce bianca
in cerca dei nostri occhi
pieni di lacrime
privi per sempre
della tua bontà
del tuo coraggio
delle tue carezze.
Noi
fragili
certi del tuo amore
aspettiamo l'abbraccio.
             

                     18/09/2014

 

 

*************

 

DIMENTICA LA PAURA

 

Dimentica la paura

Trova il coraggio di dondolarti nel vuoto

Agguanta il cuore

Con drappi di seta colorati

Impara ad amare di più

Guardando il cielo

Impara che è azzurro

Che è senza confini

Che ci sono più cose

In cielo

Degli ameni inganni

Degli iceberg

Di una terra sconfinata

Prepara gli aquiloni

Sotto il tamarindo

Guarda la luna

Placida pallida

Lassù

In un gomitolo di foschia

Scivola nel sonno

E  trova nella chiave

Di una nuova sinfonia

Il senso del tuo essere al mondo.

 

                                         10/04/2014

 

 

****************

 

 

 

 

Capaci… un anno dopo

 

 

 

Malinconia

 

di un giorno

 

segnato

 

dal sangue

 

che emana

 

acredine

 

di sottile angoscia

 

nell’aria

 

satura d’incenso…

 

Ricordare

 

Uomini

 

con devota tristezza

 

ritmata

 

dalla malinconica

 

musica

 

di un esilio lontano.

 

 

 

 *************

  

 

 

Momenti d’amore

 

Una viola invecchia nel buio

silenzio nei tuoi occhi

secoli di luce nello spazio…

Vivi

nello specchio del mio azzurro

nell'attesa del mio sorriso.

I nostri corpi si guardano

in una dimensione

per molti comune e fuggevole

per noi intensa e segreta…

E' il tempo dell'amore

più dolce e più vero. 

 

 

*************

 

Non tardare

 

Non  tardare

aspetterò il tuo sorriso

zampillo di luce

acqua di fonte

per dissetare l’arsura

d’amore.

Cercherò le tue mani

benevole di calde

carezze

per lenire le ferite di una vita.

Coprirò di baci

Il tuo volto amato.

 

                   13/03/2014

 

*************

 

Piogge d’autunno

 

Le piogge

lavano

le colline.

strappano

le foglie del frassino.

Io sento

Il loro fruscio

nella forza dell’acqua

e

tutto

scivola via

come il veloce pensiero

come gli amori impossibili

come i sorrisi incontrati per caso.

la pioggia

cade

sulle ferite sanate

come baci

e

rinnova

la speranza.

                   

                     01-10-2015

 

 

*************

 

 

 

 

Ti ricorda il roseto

 

Ti ricorda il roseto

mentre filtra

la luce invernale

tra le chiome degli

alberi.

Io ti sento tangibile

e  presente

come la brezza fredda

e la pioggia …

e celebro il dono

che mi hai dato.

Sei ancora con me

e tingi con i colori

del sogno

la mia realtà.

                       

 

                  Febbraio 2014

 

 

*****************

 

 

 

Di due poesie ho realizzato un video per dare vita a un'emozione creata da parole, immagini e musica, per marcare ciò l'autrice vuole esprimere: i suoi sentimenti, le sue emozioni, le sue paure, le sue certezze....