Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA COM'ERA

SALUTI DA CATANIA

GIOCHI PEDUTI

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Come evitare lo shock anafilattico dopo la puntura di insetti killer

 

Ed ecco i suggerimenti dell’allergologo:

 

COSA FARE DOPO UNA PUNTURA 

 

In casi normali l’esperto consiglia impacchi di ghiaccio, creme al cortisone e antistaminici per bocca. Quando pero’ la reazione e’ ‘esagerata’ e’ necessario rivolgersi al pronto soccorso. Fortunatamente “un allergico sa come regolarsi. E se e’ vero che alla prima puntura sono frequenti i casi di soccorso tardivo, dalla seconda in poi in 5 minuti il paziente arriva in ospedale“, assicura Schiavino. Ricordando che “agli allergici piu’ gravi, dietro indicazione dello specialista, il Ssn dispensa gratuitamente l’autoiniettore di adrenalina come intervento di emergenza contro lo shock”.

 

COME DIFENDERSI 

 

In bici o moto sono da evitare vestiti ampi e aperti: possono ‘catturare’ insetti che, prigionieri, cominciano a pungere all’impazzata. Non raccogliere mai da terra la frutta marcia, potrebbe essere ‘abitata’ da un insetto . Occhio quando si butta la spazzatura: le vespe amano gli odori nauseabondi. Evitare di mangiare in spiaggia o all’aria aperta, in zone calde o in campagna. Attenzione, in fine, ai bordi delle piscine.