Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA COM'ERA

SALUTI DA CATANIA

GIOCHI PEDUTI

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Come curare il nostro giardino

Consigli mese per mese

 

 

_____________________________________________________________

  

Il giardino a GENNAIO 

  

Consigli per il giardino a gennaio

 

Inverno triste o primavera precoce?

Gennaio può significare entrambi: ancora avvolto da gelo e neve, oppure messaggero dei primi segni di primavera. Se è caduta molta neve ricordatevi di scuotere i rami delle sempreverdi per rimuovere il pesante manto di neve, in modo da evitare che si spezzino. Per aiuole e filari il manto nevoso rappresenta invece un’ideale protezione termica. Per il resto la neve va spazzata e bisogna anche spargere la ghiaia o il sale.

 

·         I lavori nell’orto

 

  • Alberi da frutta: una mano di calce protegge i tronchi dalle fessure provocate dal gelo
  • La neve rimossa dai viottoli può essere tranquillamente scaricata su aiuole e filari; contribuirete così a mantenere il calore contenuto nel terreno
  • Controllate le piante in vaso, i tuberi e le cipolle immagazzinati in cantina
  • La neve si è sciolta? Allora potrete seminare le lattughe invernali e gli ortaggi da foglia
  • Nei giorni in cui non gela possono essere prelevate le marze dagli alberi da frutto a seme e nocciolo

 

·         I lavori nel giardino ornamentale

 

  • Nel caso di forti nevicate: scuotere le sempreverdi per liberarle dal manto di neve
  • Nei giorni in cui non gela si possono prelevare le talee dalle piante ornamentali
  • Tenere ben inumidito l’albero di Natale riposto all’aperto con la sua zolla – piantare soltanto a marzo.
  • Ora si possono tagliare i rami di salice

 

________________________________________________________________

 

 

Il giardino a FEBBRAIO

 

Consigli per il giardino a febbraio

 

Il giardino vi chiama!

 

Seminare, piantare, trapiantare – questo si può fare solo se sono finite le gelate. Se è così, potete procedere con il trapianto delle piante perenni a fioritura precoce, come per esempio le primule, e dei primi cespugli da frutta. Chi possiede una serra può cominciare con la semina delle verdure. Importante: verificate se il terreno è ancora fertile. Alcuni tipi di verdure (spinaci, carote, prezzemolo) possono essere seminati già all’aperto.

 

I lavori nell’orto

 

Questi sono i lavori da fare nell’orto a febbraio:

• Potare gli alberi da frutto, soprattutto melo, pero, susino e arbusti da bacca

• Nelle giornate più temperate si possono già seminare carote, ravanelli, rafano, prezzemolo, spinaci e cipolle (proteggere le superfici seminate con stuoia o telo)

• Rimuovere i resti del sovescio o il pacciame e dissodare in superficie i filari, eventualmente mischiare del compost al terreno

• Raccogliere songino, cavolo nero e cavoletti di Bruxelles

• Controllare la facoltà germinativa delle sementi dell’anno precedente (la cosa migliore è porre i semi fra dei fogli di carta da cucina inumidita)

 

I lavori nel giardino ornamentale

 

Questi sono i lavori da fare in giardino a febbraio:

• Il tempo collabora? Allora potete già piantare le primule, le viole del pensiero e le pratoline

• Prima che diventi troppo caldo: affrettatevi a seminare le piante che hanno ancora bisogno di freddo per germogliare (aquilegia, silvia, aglio ornamentale ecc.)!

• In casa è possibile effettuare la semina precoce dei fiori da balcone

• Non dimenticatevi inoltre delle piante conservate in vaso al coperto: innaffiatele regolarmente e controllate che non siano attaccate dai parassiti. Potare abbondantemente i gerani svernati

• Potare gli arbusti ornamentali, i salici e le siepi

___________________________________________________

 

Il giardino a Marzo 

Tutto è pronto per la primavera!


Benvenuta Primavera! A marzo è già tutto pronto per l’arrivo della primavera. L’inizio della primavera, dal punto di vista metereologico e di calendario è alle porte. Primule e violette, salicone e nocciolo, ora fanno a gara a chi fiorisce prima. E anche nell’orto e nel giardino delle erbe sta succedendo qualcosa. Nella nostra check-list trovate tutto ciò che dovrete fare nel vostro giardino e nel vostro orto in questo periodo.

 

Orto

Chi vuole raccogliere deve seminare

● Terminate in marzo il taglio degli arbusti da frutta
● Se necessario concimate la superficie dell' aiuola con il compost
● Giardino di erbe: dragoncello, levistico, melissa; ora possono essere divise o seminate. La lavanda deve essere potata per circa un terzo (ma non potare in profondità nel legno vecchio). Seminate il prezzemolo
● Seminate insalata, carote, radicchi e cipolle
● Piantate le patate solo con una temperatura del terreno superiore ai 7 °C
● Spostate le piante di pomodori e di peperoni sul davanzale, pulite accuratamente i bastoncini dei pomodori dell’anno precedente (peronospora)
● Zappate l’aiuola delle fragole rendendola piatta e successivamente coprite con materiale di pacciamatura. In giornate calde: arieggiate le serre e le serrettine incubatrici

 

Giardino ornamentale

Così diventa veramente colorato

● Concimate narcisi, tromboni, giacinti e tulipani
● I bucaneve, dopo la fioritura, possono essere divisi e poi interrati nuovamente
● Seminate all’aperto speronella, velo da sposa, fiordaliso o papavero selvatico
● Piantate primule e viole del pensiero
● Piantate il tubero della dalia per farla germogliare in un vaso
● Potate i germogli sfioriti dell’ erica resistente al freddo
● In giornate calde: togliete dalle piante le protezioni dal freddo come ad esempio velli, tappeti di rafia o teli
● Potate le siepi sempreverdi

 

Prato

Preparate le zone verdi per la primavera

● Spianate con un rullo le disuguaglianze formate dal gelo
● Tagliate il prato e arieggiate (elimina l’infeltrimento del prato); eventualmente ai confini delle aiuole tagliate i bordi del prato
● Per chi non vuole scarificare: prima della germogliatura rastrellate il prato con forza e arieggiate
● Successivamente concimate e/o riseminate

___________________________________________________

 

 

Il giardino ad APRILE 


Tutto diventa verde!

 

Quando le foglie germogliano e se il tempo di aprile lo permette…. infilate le scarpe da giardino e avventuratevi fuori in giardino....dove ci sono un sacco di cose da fare – dalla prima sarchiatura fino alla realizzazione delle aiuole. Vi faremo vedere cosa potete fare nel giardino e nell’orto e come il vostro giardino possa diventera un luogo piacevole per i vostri animali.

 

Orto

In aprile c’è molto da fare

● Aiuole: estirpate le erbacce e rendete il terreno piatto, eventualmente inserite della terra di compostaggio
● Seminate piselli, cavoli, insalata, carote, rafano, spinaci e le prime varietà di cavoli
● Seminate o piantate erbe: questo vale per borragine, aneto, prezzemolo, coriandolo, cumino ed erba cipollina, così come per le erbe pluriennali come la melissa, la menta piperita, la salvia, il timo, il rosmarino, l'origano, il dragoncello, il rafano e l' aglio
● Piantate patate novelle (altezza di circa 10 cm di profondità, con una distanza l’una dall’altra di 35 cm)
● I rovi (more) possono essere ancora potati così come i peschi
● Ribes, lamponi e le more si possono ora moltiplicare tramite la propaggine (incurvare il pollone dall’arbusto fino al terreno e coprire con la terra).

 

Giardino ornamentale

Così diventa veramente pieno di colori

● Seminate i fiori estivi come i girasoli e la calendula, la cappuccina, la veccia o la malva regina
● Erba, felci e piante perenni che fioriscono in autunno possono ora essere divise
● Tagliate il bosso così da stimolare una nuova germogliatura (sostanzialmente il periodo migliore per la potatura del bosso è prima del solstizio d’estate /21 giugno)
● Le dalie ora, dopo la sistemazione invernale, vengono messe in vaso (in una posizione protetta) e poi, da metà maggio, nelle aiuole
● Potate le rose; questo aiuta una forte germogliatura. Le potature devono essere effettuate circa 0,5 centimetri sopra i boccioli. Eventualmente concimate
● In via preventiva, contro le malattie fungine, serve un preparato di equiseto.

_______________________________________________

Il giardino a MAGGIO


Il mese di maggio è arrivato

 

Quando tutto fuori fiorisce, il giardino ha raggiunto il suo periodo di rigoglio. Meli e ippocastani, lillà e maggiociondoli – tutti ora mostrano il loro lato migliore. Nella nostra check list potete trovare esattamente tutto quello che potete fare nel vostro giardino ornamentale e nel vostro orto, e come il vostro giardino può diventare un luogo fantastico per i bambini.

 

  • Consiglio

I semi dei fagioli , prima della semina, devono essere messi una notte in acqua. Questo accelera la germinazione.

 

Orto

Cosa c’è da fare a maggio?

● Possono essere seminati: insalata, radicchio, rapa, porro, carote, barbabietola rossa e fagioli
● Dopo la metà di maggio possono essere piantate all’aperto anche le piante con fioritura anticipata come peperoni, pomodori, zucchine oppure cavolini di Bruxelles (in caso di rischio di gelata durante la notte meglio coprirli con un telo)
● Per lamponi, more e fragole coprite il terreno con materiale per pacciamatura

 

Giardino ornamentale

Seminare, mietere, tagliare

● Dopo la metà di maggio portate le piante in vaso all’aperto (dalla cantina buia, alla scala di casa semi buia e solo dopo in giardino)
● Piantate tuberi e bulbi di fiori estivi come dalie, gladioli oppure begonie (i tuberi delle dalie vanno prima puliti e poi eventulmente divisi)
● Seminate i fiori estivi
● Cura del prato: da subito bisogna tornare a tagliare il prato regolarmente. Chi non lo avesse ancora fatto, adesso dovrebbe anche arieggiare le zone spoglie
● Dopo la fioritura potate il mandorlo. Staccate le vecchie infiorescenze dai rododendri e dai lillà
● Cura del laghetto: riportate le ninfee dalla sistemazione invernale al laghetto.

________________________________________________

      

Il giardino a GIUGNO


Dipende tutto da “Che tempo fa”

 

A giugno, da una parte, si può seminare e piantumare alacremente, dall’altra è già tempo di raccolta di fragole, rabarbaro o camomilla. A seconda del tempo, il periodo pre-estivo può mostrare ancora il suo lato freddo oppure essere già così secco e caldo da dover usare annaffiatoio e tubo dell’acqua. In questa sezione potete trovare cosa fare nel vostro orto e nel vostro giardino ornamentale e che cosa insegnare in modo giocoso in materia di erbe ai vostri bambini.

Consiglio:

Per un accurato taglio delle siepi: tirare una corda lungo la siepe e tagliare i rami rispettivamente davanti e dietro fino alla corda. 

Orto

 

Dal niente non cresce niente

  • Le precoltivazioni effettuate sul davanzale oppure nella serra possono ora essere messe all’aperto
  • Sarchiare l’orto, smuovere la terra, ammucchiare la terra intorno a patate o cetrioli
  • Piante di zucca: annaffiarle e concimarle regolarmente
  • Pomodori: togliere i germogli ascellari, adattare i supporti e nella serra simulare, tramite un accurato scuotimento, l’impollinazione del vento
  • Sfrondare i rami deboli dei lamponi e delle more. Possibile raccolta di fragole, ciliegie, mirtilli così come di rabarbaro e camomilla.
  • E ancora: Semina oppure piantumazione per le varietà di insalata, nonché raccolta tardiva di carote.

 

Giardino ornamentale

Le corrette cure da fare nel mese di giugno

  • Sarchiare il giardino, muovere la terra, tagliare i fiori appassiti, seminare malva, veccia oppure calendula. E’ anche possibile seminare fiori autunnali
  • Ogni 3 anni togliere i bulbi dei tulipani e dei giacinti e depositarli nella sabbia asciutta
  • Contro la ruggine e le malattie funginee spruzzare più volte, con un preparato a base di equiseto, le rose, i lamponi, le fragole o i pomodori
  • Concimare regolarmente le piante da balcone e da vaso
  • Tagliare il bosso ed il tasso (non tagliatelo se all’interno vi stanno covando degli uccelli)
  • Laghetto da giardino: periodo di piantumazione per piante d’acqua e piante palustri; i rizomi delle ninfee possono ora essere divisi

________________________________________________

 

Il giardino a LUGLIO


Vacanze a casa

 

Luglio non solo è il mese in cui il giardino è nel pieno della fioritura ma è anche il periodo della raccolta e delle vacanze. Dove potrete rilassarvi al meglio se non nel vostro giardino – con una torta di ribes, appena cotta, stando tra rose rampicanti, bocche di leone e lavanda? Nella nostra check-list potete trovare tutto quello che potrete fare, in questo periodo, nel vostro orto e nel vostro giardino ornamentale in materia di erbe da cucina

Consiglio:

Il tubo dell’acqua è rigido? Durante la notte mettetelo in acqua e ammoniaca; in questo modo tornerà di nuovo morbido

 

Giardino delle erbe

E’ ora tagliare e far seccare

Le erbe come la maggiorana, l’origano, il rosmarino, la salvia ed il timo, una volta essiccate, se chiuse ermeticamente e al buio, mantengono il loro gusto aromatico per mesi. I semi essiccati di cumino e di finocchio hanno un sapore speziato. Il basilico, il prezzemolo, l’erba cipollina, il cerfoglio e l’aneto possono essere surgelati.

Consiglio:

I sacchettini profumati alla lavanda inseriti negli armadi dei vestiti aiutano a combattere le tarme.

Orto

Nel mese di luglio c’è molto da raccogliere!

  • E' periodo di raccolta di fagioli, piselli, ecc.
  • E' periodo di raccolta di frutta drupacea e bacche, tra le altre ribes, uva spina e lamponi, nonché albicocche e pesche
  • I ribes rossi dovrebbero avere da otto fino a dodici getti se hanno due o tre anni. Dopo la raccolta dovrete tagliare 2-3 tralci appena sopra il terreno. I ribes neri crescono su germogli annuali. Una potatura incrementa la formazione di nuovi germogli
  • Per quanto riguarda le fragole, togliete i giovani viticci e le foglie vecchie – dai boccioli ne spunteranno presto già di nuovi. Smuovete il terreno fino all’inverno e arricchitelo con il compost e con un concime speciale
  • Per i pomodori: togliete regolarmente i germogli ascellari e le foglie malate. Ora annaffiate spesso sia pomodori che cetrioli.
  • Inoltre…seminate insalata e verdure come indivia, radicchio, insalata iceberg e lattuga, nonché fagioli nani, carote, barbabietole, radicchio, rafano invernale, bietola e cipolle primaverili

 

Giardino ornamentale

Annaffiare, concimare, tagliare…

  • Annaffiate e concimate regolarmente i fiori estivi e gli arbusti ornamentali; togliete regolarmente i fiori appassiti e le foglie malate
  • Potate le petunie, la digitale e le viole notturne
  • Con il supporto di talee, moltiplicate le rose e potate i loro cespugli
  • Seminate la digitale, l'enegra comune e il non ti scordar di mé
  • Glicine: tagliate i germogli laterali a ca. 5 occhi, questo stimola la fioritura
  • Compost per rose,dalie e arbusti ornamentali
  • Cura del prato: in estate aumentate l’altezza del taglio
  • Potate, se occorre, le siepi di latifoglie (non tagliatele se sono ancora luogo di covata degli uccelli)

 

Giardino delle erbe

Tutto profuma di freschezza

  • Prima della fioritura raccogliete le erbe da cucina come origano, timo e salvia
  • Tagliate i boccioli di maggiorana e lavanda che in seguito essiccherete
  • Raccogliete il cumino, il coriandolo e l’anice, poco prima che cadano i semi
  • Inoltre…è possibile seminare il prezzemolo

 

 ______________________________________________

      

 Il giardino ad AGOSTO


E' tempo di raccolta!

 

Quando l‘erica fiorisce e il sorbo è maturo, significa che l'estate sta volgendo al termine. Tutto è ancora in piena fioritura. Non avete però molto tempo per godervi le rigogliose dalie ed echinacee: in giardino è tempo di raccolta. Nella nostra check-list potrete scoprire come curare il giardino ornamentale e il vostro orto e che cosa potete fare con i vostri bambini in tema di scienze naturali pratiche e costruzioni di rifugi per insetti.

 

Prato estivo

La cura è importante

Per evitare che il vostro prato venga bruciato dal sole, in estate dovreste aumentare l’altezza del taglio. Per evitare che il prato diventi secco, è naturale che occorra annaffiarlo, meglio se di prima mattina. In caso di tempo variabile è inoltre consigliabile una rasatura frequente. I rasaerba lavorano il materiale di taglio e lo spargono subito sulla superficie del prato.

Consiglio:

Non tagliate mai il prato troppo corto, l’altezza di taglio ottimale è tra i 4 ed i 5 cm.; in caso di clima secco oppure in posizioni d’ombra il minimo è 5-6 cm.

 

Foglie marce, pomodori verdi?

Attenzione alle malattie

E‘ tempo di raccolta dei pomodori. Cosa seccante solo nel caso in cui la peronospora abbia infestato le piante, in quanto i pomodori con macchie marroni profonde non sono più mangiabili. La malattia dei pomodori è causata da spore funginee, che il vento trasporta e che si sviluppano velocemente su foglie bagnate. Per questo motivo, non annaffiate mai le foglie!

 

Orto

Continuate ad effettuare diligentemente la raccolta…

● Procedete regolarmente con la raccolta di cetrioli, pomodori, zucchine, insalata e varietà di cavoli

● Eliminate regolarmente i germogli ascellari delle piante di pomodori

● Raccogliete la cipolla e l’aglio solo quando la foglia si secca oppure cade (in seguito le cipolle possono essere seccate al sole)

● Nell’annaffiare i cetrioli e le carote fate attenzione alla regolarità; ciò impedisce che questi scoppino oppure diventino amari

● Continuate a raccogliere le erbe e, secondo necessità, congelatele oppure seccatele

● Seminate le verdure invernali, come spinaci, valeriana , portulaca invernale oppure rucola

● Nel trapiantare le precoltivazioni nell’aiuola scegliete le piante più forti con il pane delle radici intatto

● Chi non ha effettuato in febbraio oppure in marzo la potatura degli arbusti, può provvedere ora a potare piante come il melo, il pero, il ciliegio, il pesco, i lamponi, la vite nonché gli alberi con le bacche

 

Giardino ornamentale

Rasare, piantare, annaffiare…

● Tagliate ora, per la seconda volta, il giardino fiorito ed il prato

● Potate le siepi (non tagliatele se ci sono ancora dei nidi d'uccelli)

● Smuovete la terra, mettete un po' di pacciame tra rose o arbusti, se necessario

● Alla fine del mese piantate le peonie, i gigli oppure le corone imperiali

● Secondo necessità piantate già i bulbi dei bucaneve, dei campanellini di primavera e dei narcisi

● Annaffiate regolarmente le piante da balcone e quelle da vaso, togliendo i fiori appassiti

 

_______________________________________________

      

 

 

Il giardino ad OTTOBRE

 

  

 Curare gli alberi da frutto e piantare quelli nuovi

 

  

Ora è il momento di potare gli alberi da frutto, se si vuole che maturino altrettanto bene l’anno prossimo. La potatura di diradamento e manutenzione degli alberi da frutto dovrebbe avvenire nelle giornate più tiepide per permettere alle superfici di taglio di chiudersi più rapidamente.

 

 

I lavori nel giardino ornamentale

Questi sono i lavori da fare ad ottobre nel vostro giardino ornamentale:

● Tagliare i cespugli, trinciare gli scarti e compostarli o utilizzarli per pacciamare
● Piantare i tuberi da fiore. Regola generale: piantarli nel terreno ad una profondità doppia rispetto alla grandezza del tubero
● Estrarre dal terreno i tuberi di dalie, gladioli e fresie e riporli, per l’inverno, in un luogo fresco e asciutto
● Concimare il prato

 

I lavori nell’orto:

Questi sono i lavori da fare ad ottobre nell’orto:

● Concludere la raccolta della frutta e raccogliere le specie tardive
● Diradare i cespugli da frutta e pensare a quelli nuovi per il prossimo anno: ora è il periodo migliore per piantare gli alberi da frutto (eccezione: le varietà che amano il caldo come ad esempio i peschi)
● Alberi da frutto: applicare degli anelli di colla a protezione contro i bruchi delle falene invernali
● Rivoltare i terreni pesanti; per quelli più leggeri basta un leggero dissodamento con la forca scavatrice
● Seminare il songino, la portulaca invernale o la rucola. Suggerimento: coprirli con dei teli!

 

La cura del prato in autunno

Rimuovete le estremità tagliate del prato

Fino a quando il prato cresce, bisogna continuare a tagliarlo regolarmente. In genere, comunque, la crescita termina completamente a fine autunno. E’ importante eliminare le estremità tagliate, altrimenti, con il tempo più umido e freddo, si accumulerà ben presto dell’acqua e si formeranno dei funghi. L’erba falciata può essere anche utilizzata come pacciame.

 

Rifugio invernale per i ricci

Fate in modo che i ricci svernino nel vostro giardino

Cosa fare con i cumuli di foglie secche? Lasciateli a terra dove sono! I cumuli di foglie e rami secchi fungono da comodi rifugi invernali per i ricci. Un’ulteriore protezione la offrono le cataste di legna, gli apparati radicali, i muretti a secco, i gradini, il compost, le siepi o i cespugli più folti. A proposito, i pozzi d’accesso delle cantine e i fossi sono delle vere e proprie trappole per questi animali, meglio coprirli!.

 

Consiglio pratico

Per proteggere i tuberi da fiore dalle arvicole e simili basta porli nella terra in un’apposita scodella coperta da filo di ferro.

 

 

_______________________________________________________________

Il giardino a NOVEMBRE


Le prime gelate


A novembre capita che il freddo arrivi all’improvviso e con un forte calo della temperatura. Il gelo ha due facce per il giardiniere, che deve, da un lato, occuparsi di portare al coperto le piante invasate per tempo mentre,dall’altro, i cavoletti di Bruxelles e il cavolo nero, ma anche le prugnole, le sorbe e le cotogne ornamentali vengono raccolti soltanto dopo la prima gelata. Solo allora sviluppano pienamente il loro gusto (le prugnole, sorbe e cotogne ornamentali devono essere ancora lasciate per qualche tempo nelle cassette).

 

I lavori nel giardino ornamentale

Questi sono i lavori da fare a novembre nel giardino ornamentale:

● Si possono ancora piantare numerosi cespugli e arbusti nonché siepi a foglie caduche, come ad esempio il carpino
● Rimuovere adesso tutti i fiori estivi annuali, rincalzare i cespugli e le rose (non potare eccessivamente!) con del fogliame e proteggere eventualmente le rose con dei rami secchi
● Estrarre i tuberi di dalie e gladioli, lasciarli seccare e riporli per l’inverno in una cassetta con della sabbia umida
● Legare l’erba della Pampa e rincalzare con del fogliame attorno alle radici

 

I lavori nell’orto

Questi sono i lavori da fare a novembre nell’orto:

● Raccogliere indivie, cavolo cinese, cavolo rosso e bianco e verza
● Raccogliere cavoletti di Bruxelles e cavolo nero solo dopo la prima gelata – lo stesso vale per le prugnole, le sorbe e le cotogne ornamentali (i frutti selvatici vanno gustati solo dopo essere stati depositati per un periodo in cassetta!)
● Raccogliere il prezzemolo e piantare le cipolle da semina invernali
● Rivoltare i terreni pesanti; per quelli più leggeri basta un leggero dissodamento con la forca scavatrice
● Chi vuole, può seminare adesso il sovescio nei filari
● Ringiovanire e concimare gli alberi da frutto. Una mano di calce protegge i tronchi dalle fessure causate dal gelo

 

Aiuole ben protette

Prevenite i danni del gelo

Sia le aiuole invernali che quelle ripulite dovrebbero essere protette, al più tardi adesso, dal gelo. Foglie raccolte, erba tagliata e pacciame di corteccia proteggono dal gelo e dalla perdita di nutrienti.

Consiglio pratico:

Si può ancora procedere ad un’ultima semina di insalate invernali e verdure tardive.

 

_______________________________________________

 

Il giardino a DICEMBRE 


Mangiatoie per gli uccelli

Il giardino offre agli uccelli cibo in abbondanza tutto l’anno. Quando gela e nevica, però, il cibo inizia a scarseggiare. Da quel momento in poi dovreste dar da mangiare regolarmente agli uccelli. I dispenser automatici per il cibo sono quelli che meglio si prestano allo scopo. Essi impediscono che il cibo si inumidisca o che si sporchi. In linea di principio generale ci sono due tipi di alimenti: per i granivori e per gli onnivori. I semi di girasole sono adatti per i granivori come il fringuello e il passero. I sacchettini di semi, i fiocchi d’avena, l’uva passa e la crusca servono invece a nutrire le cinciallegre, i pettirossi o i merli, i quali si annoverano fra gli onnivori.

 

Lavori nell’orto

Questi sono i lavori da fare a dicembre nell’orto:

● Raccogliere carote, sedano e rape rosse
● Per raccogliere songino, cavoletti di Bruxelles, cavolo nero e porri tutto l’inverno è necessario proteggere i filari dal gelo con delle foglie secche o degli sterpi
● Alberi da frutta: una mano di calce protegge i tronchi dalle fessure che si creano con le gelate. E ancora: ora che hanno perso le foglie, è più facile ricercare eventuali parassiti degli alberi.
● Rigirare il compost, eventualmente aggiungere dell’acceleratore di compostaggio
● Potare la vite
● Riparare e pulire accuratamente gli attrezzi da giardino

 

Lavori nel giardino ornamentale

Questi sono i lavori da fare a dicembre in giardino:

● È il momento di preparare le talee di forsythia e ligustro. In una giornata priva di gelate infilare dei piantoni lunghi 20 cm semplicemente nel terreno (funziona anche per la vite)
● Proteggere le rose con dei rami secchi o delle protezioni apposite (coperture di juta o cocco, teli per pacciamatura ecc.) dal sole invernale
● Per evitare che il bambù si secchi durante l’inverno: innaffiarlo nei giorni privi di gelate!
● In caso di forti nevicate scuotere o ripulire con la scopa i rami delle sempreverdi dalla neve
● Proteggere lo stagno in giardino per evitare che si geli completamente
● Innaffiare solo moderatamente le piante in vaso nella loro postazione invernale

 

Decorazioni natalizie con rami verdi

Trovate l’ispirazione nel vostro giardino

Per trovare ispirazione per una decorazione natalizia festosa, possono bastare due passi in giardino. Con i rami di abete o di conifera, qualche ramoscello di agrifoglio e con un po’ di abilità manuale è possibile creare delle corone dell’avvento, ma anche delle bellissime composizioni o ghirlande. Per finire aggiungete qualche pigna – ed ecco che la casa assume un aspetto natalizio. Troverete tutto il materiale per completare la decorazione delle vostre realizzazione nei negozi OBI.

Consiglio pratico

Le bacche di agrifoglio, di rosa canina e di molte altre piante rappresentano, in inverno, un’importante fonte di nutrimento per gli uccelli.