Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA COM'ERA

SALUTI DA CATANIA

GIOCHI PEDUTI

GIRO DELL'ETNA

dai "Ricordi di un viaggio in Sicilia" di Edmondo De Amicis

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Secondi piatti

___________________________________________________________________

 

SARDE A BECCAFICO

 

Ingredienti:

1 Kg. di sarde fresche

20 gr. di pecorino grattugiato

2 uova

2 spicchi d'aglio

Prezzemolo

Pan grattato

Olio, sale e pepe

 

Preparazione: 

Pulite le sarde, togliendo la testa e la lisca, quindi lavatele. Mescolate il pecorino con il pan grattato, l'aglio e il prezzemolo tritati. Salate, pepate ed aggiungete un uovo, e continuate a mescolate. Prendete poi un sarda, apritela e riempitela con un di questo miscuglio, bagnatela nell'uovo battuto e poi nel pan grattato. Adesso potete friggere le sarde, che dovranno diventare dorate; scolatele su carta assorbente e sistematele su un piatto da portata, e guarnitele con fettine di limone.

_______________________________________________________________


 

Sarde "a Beccafico" Alla Catanese - Sarde "a Beccaficu" Catanisi


Ingredienti:

per 6 persone:

1 Kg di sarde fresche non molto piccole

100 g di pangrattato

100 g di pecorino con pepe grattugiato

1 trito d'aglio e prezzemolo

3 uova sbattute, più 2 per passare nell'uovo le sarde

100 g di farina bianca 

una scodellina d'aceto forte

olio d'oliva, sale e pepe


Preparazione:

Togliete la testa e le interiora a 1 kg di grosse sardine squamate (circa 12), apritele a libretto lasciando le 2 metà unite per il dorso ma togliete la lisca.

Mettetele in una larga ciotola e ricopritele di aceto forte, lasciandole marinare per un paio di ore. Grattugiate 100 g di pecorino col pepe, mescolatelo in un’altra citoola con 100 g di pangrattato, un abbondante trito di prezzemolo e aglio, 3 uova sbattute, sale e pepe.

Fate con questo composto 6 polpette larghe e allungate, sistematene ognuna tra 2 sarde ben sgocciolate e premete bene con le mani per far aderire bene i bordi.

Poi passate le sarde in 2 uova battute, infarinatele e friggetele per immersione. 

Sono buone sia calde che fredde.


Note:

Perché sono detta "a beccafico"? Salvatore Lo Presti, insigne studioso di folklore in catania, spiega in Lo stivale allo spiedo (Roma, Cassini), che il "beccafico" è un uccelletto bigiognolo, avido di fichi maturi, e quindi "sarda a beccafico" vuol essere un omaggio ittico all'uccelletto buongustaio, purché le sarde stiano una sopra e l'altra sotto, aperte a linguata, ed in mezzo ci sia la farcia, come accade da tempo immemorabile, dopo aver tolto la testa e lisca, e averle messe a macerare entro l'aceto forte.


Contrariamente a quanto accade a Palermo, nella Sicilia orientale, per "sarde a beccafico" si deve trattare sempre di "due sarde", e mai di una sola, aperte in modo che diventino reciprocamente "coperchio", con dentro la farcia.

_____________________________________________________________

 

AGNELLO ALL'ACCIUGA

 

Ingredienti:

1 Kg. d’agnello

Aglio e prezzemolo

4 acciughe salate

Aceto di vino

Farina

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Lavate i pezzi d’agnello, asciugateli. In mezzo bicchiere d’olio, fate rosolare due spicchi d'aglio con un ciuffo di prezzemolo. Togliete l'aglio, quando è dorato, e aggiungete i pezzi d’agnello infarinati. Mettete sale e pepe, e fate cuocere coperto, per venti minuti, a fuoco lento. Quando la carne sarà cotta, toglietela e tenetela in caldo; al fondo di cottura aggiungete le acciughe dissalate e diliscate, e quando saranno sciolte innaffiate con tre cucchiai d’aceto. Rimettete nel tegame l'agnello, lasciate insaporire per qualche minuto e poi servite.

 

___________________________________________________________

BISTECCA ALLA PALERMITANA

 

Ingredienti:

600 gr. di fettine di vitello

Pan grattato

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Allargate con il batticarne le fettine di vitello, salatele, pepatele, ungetele d’olio e passatele nel pan grattato. Premete le fettine tra le mani, affinché il pan grattato aderisca bene. Cuocetele sulla griglia, rigirandole una sola volta.

 

__________________________________________________________

 

COSTOLETTE ALLA SICILIANA

 

Ingredienti:

500 gr. di fettine di vitello

50 gr. di pecorino grattugiato

2 uova

Aglio e prezzemolo

Aceto di vino

Pan grattato

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Allargate con il batticarne le fettine di vitello, bagnatele con poco aceto e lasciatele marinare per mezz'ora. Scolatele, e passatele nel formaggio mescolato con uno spicchio d'aglio e con il prezzemolo tritati, nell'uovo battuto salato e pepato, nel pan grattato e infine friggetele nell’olio ben caldo. Servite le costolette alla siciliana caldissime.

 

__________________________________________________________

 

FALSOMAGRO

 

Ingredienti:

Una fetta di vitello da 600/700 gr. circa

150 gr. di salame

200 gr. di prosciutto cotto

150 gr. di caciocavallo

Cipolla, prezzemolo e aglio

3 uova

Vino bianco secco

Brodo di carne

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Rassodate le uova, sgusciatele e tagliatele a spicchi. Tagliate a pezzetti il salame, il prosciutto e il caciocavallo e, in una terrina mescolateli con uno spicchio d'aglio e un cucchiaio di prezzemolo tritati, sale e pepate. Allargate con il batticarne la fetta di vitello, salatela e pepatela, ricopritela quindi con il miscuglio. Arrotolatela facendone un grosso salame e legate con filo da cucina. In un largo tegame, soffriggete in un bicchiere d’olio, una cipolla, uno spicchio d'aglio, mezzo gambo di sedano, una carotina e un cucchiaio di prezzemolo, il tutto tritato. Mettete quindi la carne e fatela ben rosolare a fuoco lento. Salate e bagnate con un bicchiere di vino bianco. Portate a termine la cottura (circa un ora) aggiungendo poco brodo caldo, a mano a mano che il fondo restringe. Servite il falsomagro, freddo e tagliato a fettine.

 

______________________________________________________

 

POLPETTINE ALLA SICILIANA

 

 

 

Ingredienti:

400 Gr. di carne di vitello tritata

100 Gr. di pecorino grattugiato

Mollica di pane

Latte

Aglio e prezzemolo

2 uova

Olio d’oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

In una terrina mescolate la carne con il pecorino, una manciata di mollica di pane bagnata nel latte e strizzata, due spicchi d'aglio e una manciatina di prezzemolo tritati, sale e pepe ed impastate con le uova. Fate con il composto delle polpettine rotonde, passatele nel pan grattato e friggetele in olio caldissimo. Scolatele su carta assorbente e servitele calde.

 

_____________________________________________________________

BACCALA' AL FORNO

 

Ingredienti:

600 gr. di Baccalà già ammollato

600 gr. di patate

300 gr. di cipolla

Alloro

Origano

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Spinate il baccalà, lavatelo e tagliatelo a pezzi che asciugherete. Lessate le patate intere fino a metà cottura, sbucciatele e tagliatele a fette spesse. Coprite il fondo di una teglia unta, con le fette di patate, mettete sale, pepe, un filo d'olio e i pezzi di baccalà mescolati alla cipolla affettata. Aggiungete origano, pepe, tre foglie d’alloro ed ancora un filo d'olio. Coprite con un altro strato di patate e mettete la teglia in forno caldo per 20 minuti. Servite caldo.

 

_____________________________________________________________

 

GAMBERETTI AL POMODORO

 

Ingredienti:

400 gr. di gamberetti

400 gr. di pomodori maturi

Cipolla, aglio e sedano

30 gr. di pinoli

30 gr. d’uva sultanina

30 gr. di capperi

Alloro

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

Pulite e lavate i gamberetti, sgusciateli e lessateli per qualche minuto. In una casseruola fate appassire la cipolla tritata con un gambo di sedano; aggiungete quindi i pomodori sbucciati e passati al setaccio, i pinoli, l'uva sultanina, i capperi lavati, sale e pepe. Lasciate cuocere per 10 minuti ed unitevi i gamberetti e due foglie d’alloro. Mettete la casseruola in forno caldissimo per una diecina di minuti e poi servite.


____________________________________________________________________

 

INVOLTINI DI PESCESPADA

 

Ingredienti:

100 gr. di pesce spada a pezzetti

4 fette sottili di pesce spada

100 gr. di provolone piccante

100 gr. di pan grattato

1 uovo

Cipolla e prezzemolo

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

In una padella fate appassire la cipolla assieme ad un cucchiaio di prezzemolo. Unite il pan grattato, e quando avrà preso colore, la polpa del pesce a pezzetti. Salate, pepate e lasciate cuocere per cinque minuti a fuoco lento. Dopodiché passate il tutto al setaccio, facendo cadere il tutto in una terrina, dove mescolerete assieme al provolone tagliato a dadini e all'uovo. Adesso allargate un le fette di pesce spada con il batticarne e spalmatele con il miscuglio, arrotolatele ed infilatele in stecchi da cucina. Salate, pepate e cuocete quindi sulla griglia.

 

_____________________________________________________________________

 

PESCESPADA CON PISELLI

 

Ingredienti:

4 fette di pesce spada

500 gr. di pomodori maturi

800 gr. di piselli

%0 gr. d’olive verdi

Capperi, cipolla e sedano

Farina

Olio d'oliva

Sale e pepe

 

Preparazione: 

In una casseruola fate appassire la cipolla e un gambo di sedano tritati; aggiungete i pomodori sbucciati e passati al setaccio, le olive snocciolate, ed un cucchiaio di capperi lavati. Salate e pepate, e lasciate cuocere per 15 minuti, poi aggiungete i piselli e continuate ancora a cuocere. Contemporaneamente fate rosolare in un d'olio, le fettine di pesce spada infarinate. Scolatele, adagiatele in una teglia unta d'olio, e cospargetele con la salsa preparata prima. Versate nella teglia due bicchieri d'acqua e infornate per 25 minuti a fuoco medio. Servite ben caldo.

 

___________________________________________________________________