Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA BY NIGHT

CATANIA COM'ERA

          CATANIA SPARITA

GLI SCORCI PIU' BELLI

DELLA MIA SICILIA

GIOCHI PEDUTI

GIRO DELL'ETNA

dai "Ricordi di un viaggio in Sicilia" di Edmondo De Amicis

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

 

 

 

A    B    C    D    E    F   G   H   I   L    M    N    O    P   Q    R    S    T    U    V   Z

 

Parru cu me suoggira e mi sìenti me nuora.
Parlare a suocera perchè nuora intenda.

Punciri u scìeccu n'acchianata.
Pungere l'asino in salita.
(Incitare una persona a fare meglio quando è già in difficoltà.)

Paliermu è uomu dabbeni, cu va va e cu vieni vieni.
Palermo è come una persona perbene, ci si può fidare sempre.

Pìensa a cuosa prima ca fai, picchì a cuosa pinsata è bella assai.
Pensa la cosa prima che la fai, perchè la cosa pensata è bella assai.
(Rifletti bene sulle parole che stai dicendo.)

Pigghiari avanti.
Pigliare avanti. (Attaccare prima di essere colpito o accusato.)

Patti avanti e amicizia luonga.
Mantenuti i patti, l'amicizia resta.
(Chi mantiene le promesse dichiarate, potrà concludere l'affare.)

Priricari lu riunu a panza china. 
Chi ha la pancia piena dice agli altri di digiunare.

Pun sapiri lìeggiri e scriviri.
Per non sapere leggere e scrivere.
Detto quando non si sa bene come agire, ma ci si cautela nell'avere con sè il necessario.)

Pigghiari l'acqua ca cartieddha.
Prendere l'acqua con la cesta.
(Fare un lavoro inutile e sprecare tempo.)

Pìensa u mali si vuoi u bìeni.
Pensa al male se vuoi il bene.

Pu tintu, patisci u bùonu.
Per colpa del cattivo, subisce anche il buono.

Pi la cannilùora ri lu 'nvernu semu fùora.
Per la candelora dell'inverno siamo fuori.

Pigghiò scìecchi pi lampiuna!
Ha preso asini per lanterne!
(Riferito a chi ha fatto un vistoso sbaglio.)

Puru l'ùocchiu vùoli a so parti.
Anche l'occhio vuole la sua parte.
(Detto in riferimento all'esposizione di un qualcosa che si presenta male, perchè anche la vista vuole essere soddisfatta.)

Pigghia a spata ca punta!
Prende la spada per la punta!
(Difendersi animosamente.)

Pi San Martinu ogni mustu è vinu!
Per San Martino ogni mosto diventa vino!

Pigghia a vita cùomu vìeni!
Accetta la vita in qualsiasi modo si presenta!

Pirdisti u scìeccu cu tutti i carrubbi!
Hai perso l'asino con tutto il carico di carrubbe!
(Il detto è riferito a colui che ha fatto un pessimo affare.)

Pigghiarisi atti a pittinari.
Prendersi gatti per spazzolargli il pelo.
(Il detto viene riferito a colui che si è occupato di cose che non lo riguardano.)

Pigghia tiempu e camperai!
Perdi tempo e campa tranquillo!
(Viene riferito a colui che dilunga nel tempo le mansioni che dovrebbe risolvere con solerzia.)

Passati a manu no pìettu!
Passati la mano nel petto!
(Viene riferito a colui che ha sbagliato nei nostri confronti, per cui gli chiediamo di esaminare la sua coscienza.)

Pari na cataplasima!
Sembra un impacco di semi di lino!
(Viene riferito a colui che risolve molto lentamente le mansioni che gli affidiamo.)

Putia e ùortu stacci mùortu!
Bottega e orto stagli anche morto!
(Il detto vuol significare che sia la bottega che l'orto ti rendono anche con poca fatica.)

Pisciasti fùora u rinali!
Hai urinato fuori il vaso da notte!
(Il detto è riferito a colui che ha sbagliato a parlare dicendo delle assurdità.)