Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA BY NIGHT

CATANIA COM'ERA

          CATANIA SPARITA

GLI SCORCI PIU' BELLI

DELLA MIA SICILIA

GIOCHI PEDUTI

GIRO DELL'ETNA

dai "Ricordi di un viaggio in Sicilia" di Edmondo De Amicis

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

 

 

A    B    C    D    E    F   G   H   I   L    M    N    O    P   Q    R    S    T    U    V   Z 

 

Tantu va a quartara all'acqua finu a quannu si rumpi
Tanto va la brocca all'acqua fintantocchè si rompe.
che è sinonimo di:
Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.

Tri sunnu li boni muccuna, ficu, piersichi e muluna.
Tre sono i buoni bocconi, fichi, pesche e meloni.

Ti spiegasti a meravigghia, cùomu na scatula ri pruvigghia.
Ti sei spiegato a meraviglia, come una scatola di borotalco.
(Ti sei espresso molto bene.)

Tira chiù un pilu ri na fimmina, ca trienta paia di vuoi.
Tira di più un capello di una donna, che trenta paia di buoi.
(Sta a significare che l'uomo spesso non riconosce altra verità se non quella riferita dalla sua donna.)

Ti vagnasti prima ri chiuoviri.
Ti sei bagnato prima di piovere.
(Ti sei offeso prima di essere incolpato.)

Ti rugnu buoffi a dui a dui finu a quannu addivìentanu dispari.
Ti do schiaffi a due a due fino a quando diventano dispari.
(Ti schiaffeggio ininterrottamente.)

Ti rugnu na carcagnata!
Ti dò una gran pedata!

Tìeni ru pìeri 'nta na scarpa.
Tiene due piedi in una scarpa.
(Il furbo vuole poter scegliere tra due opportunità, la migliore.)

Ta manci a spisa! 
Hai un grand'appetito!

Ti manciasti lu scìeccu e ti cunfunni pi la cura.
Ti sei mangiato l'asino e adesso rifiuti la coda.
(Si usa in riferimento alla parte finale di un lavoro difficile da concludere.)

Ti livasti u tistali!
Ti sei lasciato andare a spese pazze!

Truvasti u pilu 'nta l'uovu!
Hai trovato il pelo nell'uovo!
(Riferito ad una persona che ti contraddice.)

Tintu cu mùori, e cu rìesta s'arrisìetta!
E' male per chi muore, mentre chi rimane in vita si consola presto!
(CHI MUORE TACE E CHI RESTA SI DA' PACE.)

Ti manciasti a ron Cola carùogna cu tutti li cùorna!
Ti sei mangiato a Don Nicola (carogna) con tutte le corna.
(Il detto viene riferito a colui che ha mangiato in maniera eccessiva e senza tanto raziocinio.)

Tanti pizzicuna fannu i cairni nivuri!
Tanti pizzichi ti hanno fatto venire molti lividi e qui la pelle è diventata nera.

Tanti su acchianati, quantu su i scinnuti!
Tante sono le salite, quante sono le discese!

Ti manciassi i uvita a muzzicuna!
Ti mangerei i gomiti a morsi!
(Viene riferito da un genitore al figlio che ne ha fatta un'altra delle sue.)

Tintu cu havi ri bisùognu!
E' brutta cosa avere bisogno dagli altri!