Il mio sito

Pina Licciardello

Il sito in tutte le lingue

Video in primo piano 

 

DUCI TERRA MIA!

CATANIA FOREVER

CATANIA BY NIGHT

CATANIA COM'ERA

          CATANIA SPARITA

GLI SCORCI PIU' BELLI

DELLA MIA SICILIA

GIOCHI PEDUTI

GIRO DELL'ETNA

dai "Ricordi di un viaggio in Sicilia" di Edmondo De Amicis

CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

 

 

A    B    C    D    E    F   G   H   I   L    M    N    O    P   Q    R    S    T    U    V   Z 

 

Saluti e vita, ci rissi lu bicchieri alla cannata.
Salute e vita! Disse il bicchiere alla bottiglia.

Se acqua avissi vinu vivissi,siccomu acqua nun'aiu viviri acqua aiu. 
Se avessi acqua berrei vino,siccome acqua non ho,bere acqua dovrò. 
(Mi devo accontentare di quello che ho.)

Si vò passari la vita cuntìentu, statti luntanu da li parienti.
Se vuoi stare tranquillo stai lontano dai parenti.

Si a ogni cani c'abbaia ci tiri na pìetra nun c'arrivi chiù.
Se tiri una pietra ad ogni cane che abbaia non c'è la fai più.
(sinonimo di: - come dice Dante - NON TI CURAR DI LOR,MA GUARDA E PASSA.)

Scuru scuru, chiù scuru ri mienzannotti un pò fari;poi agghiorna.
Quando sei disperato che vedi tutto buio, ti consola il fatto che dopo il buio più pesto,ritorna la luce.
che è sinonimo di una frase di Tagore:
(Se piangi per aver perduto il sole, le lacrime non ti permetteranno di veder le stelle.)

Scusa nun dumannata, accusa dichiarata.
Se non si chiede scusa, è come ammettere che l'errore è stato fatto apposta.

Si cuosa bùona vo fari, ri figghiu masculu ha cuminciari.
Se cosa buona vuoi fare, da figlio maschio devi cominciare.

Sciatu ra 'mmatri e vuogghiu riri!
Fiato di madre e voglio dire!
Detto che esprime:
(Sconcerto per aver sentito discorsi che non condividiamo.)

Si vò campari, vìecchiu addhivintari.
Se vuoi vivere a lungo, devi diventare vecchio.

Stìenniri u pìeri quantu u linzualu tìeni.
Non allungare il piede più di quanto può contenere il lenzuolo.
(Non bisogna spendere più di quanto si guadagna.)

Si u patri ri cretini.
Sei il padre dei cretini.
(Cioè: sei il più cretino tra tutti i cretini.)

Si u filìettu ru fanghu.
Sei il filetto del fango.
(Sei il fango (persona abominevole) del fango.)

Si uncìeru l'ogghiu fitusu e a parieddha spunnata.
Si sono associati: L'olio sporco con la padella bucata.
(Si dice di due persone cattive che collaborano tra loro.)

Saccu vacanti un pò stari agritta.
Sacco vuoto non può stare dritto.
(Chi non ha mangiato non può reggersi in piedi.)

Si banniera i cannavazzu.
Sei come una bandiera di stracci.
(Indica una persona che si comporta in maniera incoerente da non potere essere assolutamente qualificata.)

Supra a carta si canta a musica.
Sopra lo spartito si legge la musica.
(Senza soldi non si fà nulla.)

Sunnu u lazzu ca strummula.
Sono come il laccio e la trottola.
(Si dice di persone che stanno sempre insieme.)

Si runa aiutu chi manu e chi pìeri.
Si dà aiuto colle mani e con i piedi.
(Riferito a chi in difficoltà si fa capire in vari modi: parlando e gesticolando.)

Stu uocchiu un pò viriri all'avutru uocchiu.
Quest'occhio non può veder l'altro occhio.

Su parìenti ri me parìenti ca a mia un mi vìennu nìenti.
Sono parenti dei miei parenti che a me non vengono niente.

Si runa a zappa ne pìeri!
Si da, lui stesso, un colpo di zappa ai piedi!
(Riferito ad una persona che invece di discolparsi si autoaccusa.)

Si un piruocchiu arrinisciutu.
Sei un pidocchio riuscito.
(Si dice a uno che non vale nulla e si da delle arie.)

Si dduru comu na pìetra!
Sei duro come una pietra!
(Riferito ad una persona che non riesce a capire ciò che gli dici.)

Sugnu chinu cuomu na vutti.
Sono pieno come una botte piena di vino.
(Detto riferito da chi ha abusato nel mangiare e nel bere.)

Si pigghiò a manu cu tuttu u pìeri!
Si è preso la mano con tutto il piede!
(Il detto viene riferito a colui che avendogli dato un po di confidenza, si è preso la libertà di abusare della nostra cortesia.)

Succiessi un fuocu ranni!
E' accaduto un fuoco grande (una disgrazia o un fatto grave)!

Si sienti na cacuocciula!
Si sente un carciofo!
(Il detto viene riferito a colui che fa capire di essere una persona importante, quando invece non lo è.)

Si trùova muru cu muru cu spitali.
Si trova muro contro muro con l'ospedale.
(Il detto viene riferito a chi versa in condizioni economiche disagiate.)

Sunnu cùomu cani e gatti!
Sono come i cani con i gatti (che litigano sempre).

Ste parrannu cu muru!
Sto parlando col muro! (cioè: mi stai ascoltando!)

Sta purtannu u mùortu a cacari!
Stai portando il morto a defecare!
(Il detto viene riferito a colui che sembra si affatichi ed in pratica non ti sta aiutando.)

Si fici i piatticieddhi!
Si è fatto i piatti piccoli!
(Il detto viene riferito a colui che si è fatto gli affari suoi per un suo tornaconto.)

Si sìenti no so iardinu!
Si sente nel suo giardino! (cioè: si sente a casa sua!)

Sprìemiti a miruddha!
Spremiti la mente! (sta a significare: Rifletti bene!)